Incontro NCP e progetto Read Health

Oggi a San Secondo, in occasione della riunione del NCP, si è discusso e analizzato il progetto Read Health sui pazienti ad alto rischio ospedalizzazione.

Proficua la discussione che ha toccato molti temi, dalla necessità dell’aquisizione dei criteri teorici utilizzati per la selezione dei pazienti al alto rischio, a quella di stabilire criteri di lettura dei report, criteri che in itinere verranno arricchiti da contributi personali al fine di migliorare la struttura della cartella di gestione che si stà elaborando.

Già alcuni di questi contributi sono emersi nel corso della discussione, quali la necessaria valutazione se i pazienti siano già inseriti in un percorso clinico assistenziale ( vedi Adi ), l’utilizzo nel percorso di studio e di gestione del caso degli strumenti di governo clinico già in essere ( indicatori di qualità assistenziale della Jefferson e quelli relativi al monitoraggio degli Outcomes ) e l’identificazione di percorsi dedicati per pazienti a più alto rischio , percorsi che potrebbero prevedere la costituzione di una equipe assistenziale strutturata composta da Medici di Medicine Generale, Spcialisti, Infermieri e assistenti sociali .

Paolo Rodelli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...